Tornare all'elenco

Un orto sul terrazzo

La natura si insinua ovunque e perché allora non portarla anche sul balcone di casa? Abitate in città ma avete l'irresistibile desiderio di giocare con vanga e terriccio? Createvi un orticello domestico! Nel giro di qualche settimana, aprirete la porta-finestra e potrete raccogliere pomodori, zucchine e piante aromatiche.

Riflettori puntati sull'orto a quadretti

L'orto a quadretti è la soluzione ideale per coltivare in uno spazio ridotto ed è un'idea pratica e divertente al tempo stesso. In vimini per un prezzo accessibile e un utilizzo annuale, in legno di nocciolo per la solidità, in bambù o metallo colorato per giocare anche sull'aspetto decorativo: a voi la scelta! L'orto a quadretti vi permetterà di coltivare uno spazio orticolo che cambia a seconda della stagione e vi darà tantissime soddisfazioni, soprattutto perchè è "fatto in casa".

Riflettori puntati sulle piante da ortaggi

La maggior parte degli ortaggi e delle specie aromatiche si pianta in primavera e si raccoglie a partire da giugno. I vostri quadretti orticoli saranno di volta in volta abbelliti da fiori, ortaggi e frutti dai colori vivaci e variegati. Nei garden center potete trovare qualsiasi tipo di pianta o semente. 

Qualche consiglio prima di iniziare:

Collocate sul fondo del contenitore del feltro geotessile che manterrà la terra compatta lasciando defluire l'acqua. Accertatevi che il flusso dell'acqua non grondi sul balcone del vicino del piano di sotto: creerebbe tensione. Riempite il contenitore con del terriccio speciale per ortaggi più ricco di elementi nutritivi.

Che cosa mettere nei quadretti?

- Le zucchine, i pomodori, le melanzane e i cetrioli possono essere piantati in un contenitore di 30-40 cm di profondità.
- Una nota speciale per le zucchine: sono talmente facili da coltivare che sbagliare è impossibile. E' quindi l'ortaggio ideale per il giardiniere alle prime armi. Le forme e i colori variano e i fiori sono belli.
Se appartenete alla famiglia dei giardinieri frettolosi, acquistate delle piantine in un garden center. Fate inumidire due vasetti per qualche minuto in una bacinella prima di piantarli nella terra. Lo sapevate che i fiori delle zucchine fritti sono una vera delizia? Da provare, lo consigliamo vivamente.
- Le specie aromatiche come il timo, il rosmarino e il basilico, l'erba cipollina, le insalate e i ravanelli possono essere piantati in quadretti di 20 cm di profondità.
- La star incontrastata del balcone rimane però il pomodoro ciliegino. Offre grandi rese a un costo relativamente ridotto.
Trapiantate le piantine dei pomodori da marzo-aprile, calcolando uno spazio di circa 45 cm di diametro per piantina. Scegliete un luogo soleggiato, senza dimenticare di fissarle a dei tutori per favorirne la crescita. Ricordate di proteggerle dal freddo con una copertura in velo non tessuto per svernamento a inizio stagione. Prima di raccogliere i frutti otterrete dei bei grappoli di fiori di colore giallo.

  • Un orto sul terrazzo

    Per evitare le malattie dell'orto, potete associare ai vostri ortaggi alcuni speciali compagni: perfetti la lavanda, la menta, il nontiscordardimé e il nasturzio. Alcune specie si proteggono vicendevolmente: pomodoro e basilico, peperone e prezzemolo, aneto e cetriolo.

    Gli ortaggi saranno piantati a seconda del soleggiamento di cui beneficia il balcone o la terrazza, ovvero:

    Soleggiamento scarso = dalle 4 alle 6 ore al giorno di sole:
    - Insalata (attenzione a lumache e conchiglie): alternate i sapori piantandone diverse varietà.
    - Aglio, cipolla, scalogno
    - Ravanelli: una terra ben innaffiata e semi distanziati di 2-3 cm per favorire il germogliamento, con due 2 cm di terriccio al di sopra vi regaleranno un bel raccolto nel giro di qualche settimana.

    Soleggiamento buono, sud - sud/ovest = 6 ore al giorno di sole:
    - Peperoni dolci e piccanti, pomodori: con tutore e innaffiatura leggera
    - Melanzane: con tutore e innaffiatura leggera
    - Basilico: innaffiatura leggera,
    - Cetrioli: con sostegno e innaffiatura leggera, ma mai sulle foglie.

?>