Tornare all'elenco

Al riparo dal gelo: pellicole e coperture per svernamento

L'inverno si avvicina. Le temperature si abbassano e tutti sappiamo che le prime gelate sono in agguato, pronte a ricoprire le nostre colture e gli alberi più delicati. I rigori dell'inverno non si addicono a piante e coltivazioni. Per evitare quindi che il freddo le danneggi eccessivamente, offriamo loro qualche grado termico in più!

Un velo protettivo per lo svernamento delle piante

Ai primi segni dell'inverno, ben avvolte da un velo protettivo, le piante freddolose e gli alberi fragili potranno riscaldarsi nel tepore di qualche grado supplementare. Questo leggerissimo tessuto non tessuto in polipropilene presenta il vantaggio di essere permeabile all'aria e all'acqua, evitando così la disidratazione dei vegetali. La luce può inoltre filtrare e creare un effetto serra: la soluzione ideale per la protezione invernale delle vostre piante!

In questo modo, potete proteggere dal gelo piante e coltivazioni, così come i boccioli delle piante rustiche pronti a schiudersi. Le piante non rustiche, come agrumi, oleandri, ulivi, palme ecc., devono invece essere protette dal gelo, ovvero svernare, dal momento che il velo protettivo non garantisce una protezione sufficiente per queste specie così fragili. Se l'inverno non è tuttavia troppo rigido e il freddo non dura a lungo, è possibile raggruppare le piante fragili lungo un muro di casa e proteggerle tutte assieme dietro allo schermo di un velo per svernamento. Guadagnerete così 3-4° C rispetto alla temperatura misurata sotto riparo in mezzo al giardino, gradi che possono fare una bella differenza per le specie sensibili.

Questo velo è inoltre altamente resistente alle intemperie, come la grandine. Durante l'inverno, vi consigliamo di ritendere il velo e di approfittare di questa operazione per far aerare la pianta.  Attenzione a non far aderire eccessivamente il velo ai vegetali per evitare lo sviluppo di marciume.

A marzo-aprile, è necessario proteggere le fioriture perché alcuni arbusti temono le gelate tardive che possono distruggere i nuovi germogli e i boccioli di fiori (le brughiere, come i rododendri precoci e le camelie). E non dimenticate gli alberi da frutto in vaso la cui fioritura può risultare compromessa anche dopo una sola notte di freddo.

Ad aprile-maggio, quando le gelate non sono più un pericolo, potete togliere il velo e tutte le altre protezioni invernali. La natura riprenderà così il suo corso sotto i caldi raggi del sole!

  • Al riparo dal gelo: pellicole e coperture per svernamento

    Potete scegliere la vostra protezione ideale tra un'ampia gamma di veli

    - Copertura per piante e arbusti fragili: Hivertex, Hivertube, Kit Winter per 2 piante
    - Protezione per piante e arbusti in vaso: Hiversac, pop-up per svernamento
    - Copertura per svernamento con zip: Maxi Zip, Hivernest
    - Copertura per svernamento con fascetta di presa: Winterscratch
    - Velo per svernamento a doppio spessore: Ouatex (potere isolante termico rinforzato)
    - Copertura di protezione per vaso: Winterpot e Coconat proteggono le radici dal freddo e impediscono la rottura dei vasi per via delle basse temperature.
    - Tessuto di juta per svernamento di piante in vaso, in terra e alberi: con Naturesac e Natureroll avvolgete i tronchi, i rami fragili e le piante sensibili.
    - Protezione per svernamento in paglia di riso naturale al 100%: Hivermat si arrotola facilmente attorno alla pianta da proteggere.
    - Film a bolle per serra, vasi e alberi: Isofilm vi farà guadagnare diversi gradi semplicemente avvolgendolo attorno alla zona o alla pianta da proteggere. Per le serre, fissatelo sulle pareti; per le piante, avvolgete unicamente il vaso o il tronco, evitando il fogliame.
    - Cavo riscaldante con termostato regolatore: Thermoflex. Grazie a questo cavo autoregolante, potete evitare che la temperatura scenda al di sotto dello zero a livello dei tronchi delle palme o dei vasi soggetti agli effetti del gelo.  

?>